venerdì 7 febbraio 2014

Prepariamoci!!!!!

Fra poco si celebra San Valentino.......... il giorno degli innamorati.

C'è chi può e c'è chi non può; c'è chi vorrebbe.... ci sono anche quelli che non vogliono più; insomma ce ne per tutti.....
Penso ognuno di noi sia in grado di decidere come, e con chi, condividere la propria vita.

Ma visto che in tanti approfittano di questa data per offrire, vendere, promettere, comperare, ecc  ho pensato di approfittare anch'io per condividere con voi qualche pensiero.
Innanzi tutto vorrei dire che l'amore verso qualcuno o verso qualcosa è un sentimento che ci glorifica, ci fa in qualche modo essere ........"migliori".

Sicuramente se ci fosse più amore in questo pianeta non avremmo un mondo cosi com'è.

Quelli che hanno la possibilità economica per farlo, approfittano di questo giorno per omaggiare i suoi partner, dimostrando cosi (oppure facendo credere)  di amarli.

 Ma; i "poveretti"? (poveretti di soldi non di altro) come me, o come tanti altri che non hanno la possibilità di farlo?

Dovremmo sentirci in colpa? .........dovremmo stare male?.......... dovremmo vergognarci per non poter "omaggiare" al nostro partner?

Ultimamente vedo tante persone distrutte per non riuscire a fare questo o quello, hanno paura del pensiero che possano avere gli altri nei loro confronti.

Ma gli altri...chi sono?

Sono la società, la famiglia, gli amici, i nemici, insomma potrei andare  avanti fino all'infinito per dirvi che: ci sono persone alle quali preoccupa di più accontentare ........."gli altri" piuttosto che accontentare se stessi.

E cosi,  facendo quello che "gli altri" si aspettano, credono di essere felici. 

Ovviamente, quando non riescono in questo loro obiettivo, si sentono fallire e arrivano a commettere certe volte delle azioni atroci.

Voi direte cosa c'entra questo con San Valentino?

E si che c'entra, perché quando una persona vi ama, vi accetterà come siete, con i pregi  e con i difetti.

San Valentino dovrebbe essere tutti i giorni, dovrebbe essere presente in ogni gesto, in ogni pensiero, davanti non solo al nostro partner se non davanti la vita stessa.

Amare non vuol dire soltanto essere innamorato, amare è un dono che non tutti posseggono (purtroppo).

Quindi, non si deve vergognare chi non può prendere un omaggio per il proprio essere amato (in questi tempi è un pò difficile per tutti), si deve vergognare chi prendendo omaggi anche molto costosi, non trova dentro di se  il vero sentimento, e pensa che può essere perdonato facendo un regalo.

I conti prima o poi li facciamo tutti.

Buon San Valentino a tutti quelli che sono capaci di amare.





Nessun commento:

Posta un commento