sabato 7 dicembre 2013

Ubuntu




Un antropologo ha proposto un gioco ai bambini di una tribù africana.

 Ha messo un cesto pieno di frutta vicino a un albero e disse ai bambini che chi fosse arrivato per  primo  avrebbe vinto tutti i frutti.
Quando diede a loro,  il segnale di correre, tutti i bambini si presero per mano e corsero insieme, poi una volta raggiunto il cesto di frutta si sono seduti insieme a godere il premio.

Quando l'antropologo chiese loro perché avevano corso tutti insieme, essendo che uno solo avrebbe potuto vincere tutti i frutti, si sente rispondere: UBUNTU, come uno di noi sarebbe felice se tutti gli altri sono tristi?

UBUNTU nella cultura xhosa significa: Io sono perché noi siamo.

1 commento:

  1. non la conoscevo questa storia...è molto affascinante e rende l'idea del concetto di condivisione che sta dietro a linux.
    io ho provato ubuntu tempo fa, mi ci ero trovato anche abbastanza bene (credevo fosse difficile da usare).
    mi è piaciuta soprattutto la possibilità di personalizzazione, che windows non ha.
    Però è un peccato che non si possano usare la maggioranza dei software presenti in commercio.
    per quasi tutti esiste la controparte free e compatibile con ubuntu, e l'ho anche provata, ma non mi ci sono trovato così bene.
    Inoltre mi dava fastidio il dual boot ad ogni accensione...per cui ho dovuto cancellare ubuntu e accontentarmi di windows.
    se avessi potuto usare tutti i programmi che uso abitualmente sarei rimasto solo con ubuntu...

    RispondiElimina